Scienze Motorie e Sportive

Archive for the ‘storia dello sport’ Category

Martedì 28 marzo, alle ore 10:30, presso la sala Monsignor Fasola del cinema Apollo, è stato proiettato il docufilm “Una vita semplice” di Goffredo D’Onofrio e Giuseppe Garau sulla vita di Annarita Sidoti, campionessa di marcia, scomparsa prematuramente nel 2015.
A conclusione della proiezione si è svolto un incontro con il regista Goffredo d’Onofrio e l’autore Giuseppe Garau.
Il documentario è un racconto corale di oltre 50 minuti. costruito attraverso un massiccio impiego di materiale inedito e che si intreccia con le testimonianze di amici, parenti, allenatori, avversari, compagne di allenamento che è giunto nella nostra città dopo la vittoria all’Overtime Festival di Macerata.
Alcuni approfondimenti sulla campionessa siciliana prematuramente scomparsa sul blog didattico di Educazione Fisica e Sportiva.

ARTICOLI CORRELATI

Gli anni d’oro della Targa Florio proposti in questo video realizzato da Nicola Mento.

Lavoro di ricerca che illustra i luoghi in cui si svolgeva l’attività sportiva nell’antichità realizzato, nell’a.s. 2002-2003, dalle alunne della classe III B del Liceo Statale “Archita” di Taranto.

Un interessante video creato con PowToon da Andrea Mario Di Bartolomeo.

La sera del 9 novembre 1989 cadeva il Muro di Berlino. Quella parete di cemento alta quattro metri e lunga centosessanta chilometri, di cui quaranta dentro Berlino, eretta il 13 agosto del 1961, cessava così di dividere la città, cadendo sotto i colpi della perestroika di Mikhail Gorbaciov e la pressione di centinaia di migliaia di manifestanti pacifici.
Con questo video desideriamo mostrare ciò che è rimasto dello sport nella DDR.

Die Goldmacher – Sport in der DDR” è un film-documentario realizzato nel 2008 (coproduzione di Provobis con ZDF e la MDR). Nella versione televisiva è stato proposto nel 2011 in due parti di 44 minuti ciascuna.
“Die Goldmacher – Sport in der DDR” offre uno sguardo indietro di 40 anni nello sport praticato nella Repubblica Democratica Tedesca e disegna un quadro della sua storia e la sua importanza per lo sviluppo dello stato e della nazione.
Tra gli intervistati Knechtel e la sua squadra olimpica, funzionari, medici e preparatori atletici, Hans-Georg Aschenbach, Wolfgang Behrendt, Wolfgang Böhme, Siegbert Horn, Gustav-Adolf Schur, Jens Weissflog ed Erika Zuchold.
Gli intervistati fanno il punto sulla “ricetta del successo” che ha visto gli atleti della DDR ottenere circa 4.000 vittorie ed un medagliere olimpico di tutto rispetto.
Nel film-documentario si fa il punto anche su doping sportivo nella DDR ed i rapporti con la Stasi.
Purtroppo in rete è disponibile solo la versione in lingua tedesca.

PER APPROFONDIRE

POST CORRELATI

Video sulle Spartachiadi svolte a Berlino nel 1975. Le Spartachiadi erano manifestazioni sportive organizzate dall’URSS che si contrapponevano alle Olimpiadi.
Nel 1952 l’Unione Sovietica decise di partecipare per la prima volta ai Giochi Olimpici che si tennero a Helsinki per allentare le tensioni causate dalla guerra fredda.
Da quel momento, le Spartachiadi assunsero una connotazione nazionale e presero il nome di Spartachiadi dei Popoli dell’Unione Sovietica divenendo la più grande manifestazione sportiva dell’URSS alla quale potevano partecipare sia atleti professionisti che amatoriali.


Calendario

aprile: 2017
L M M G V S D
« Mar    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Categorie